Giallo tufo

Giallo tufo è un libro di Francesco Escalona pubblicato da Valtrend editore nel 2010 e giunto alla seconda edizione.

Ho scelto di leggere questo libro, che è il primo della Quadrilogia del Tufo, perché è un giallo legato al patrimonio storico, artistico, paesaggistico, culturale e archeologico dei Campi Flegrei.

giallo tufo_libro

Giallo tufo racconta sotto forma di diario il viaggio nei Campi Flegrei del giornalista londinese Henry Race. L’uomo è arrivato per sbrigare le pratiche burocratiche legate all’eredità di alcune proprietà del cugino materno Alfonso pensando di sbrigare la faccenda in pochi giorni ma, una volta arrivato, scopre che le circostanze del decesso dell’uomo, professore di storia dell’arte in un liceo e presidente dell’Associazione ARCAV, non sono chiare. Henry decide di restare e con Margherita e Tobia, due giovani ex allievi di Alfonso e membri dell’associazione, inizia un viaggio alla scoperta del territorio flegreo per far luce sulla morte del cugino che sembra essere legata a un traffico illegale di reperti archeologici che proverebbero l’esistenza dalla città di Dicearchia, citata nelle fonti scritte, ma di cui non è stata trovata ancora traccia.

giallo tufo_rione terra
Rione Terra 

La vicenda narrata da Francesco Escalona, che è stato a lungo direttore del Parco Regionale dei Campi Flegrei, è di fantasia ma basata su fatti e date credibili, lo scopo di questo giallo territoriale, infatti, è quello di far conoscere a un più vasto pubblico i Campi Flegrei. Seguendo Henry, Margherita e Tobia nelle loro peripezie, il lettore può scoprire alcuni dei luoghi più belli di questo territorio, come Capo Miseno, il Rione Terra, gli Scavi di Cuma e la Piscina Mirabilis, conoscerne la storia, i miti e le tradizioni. Soprattutto il libro è un invito a difendere il territorio dall’abusivismo e dall’illegalità che ne mettono a repentaglio la bellezza.

giallo tufo_cuma
Scavi di Cuma

Giallo tufo è un libro che consiglio agli appassionati di archeologia perché sono descritti alcuni dei siti archeologici più importanti dell’area flegrea e anche agli appassionati di storia locale perché racconta la storia millenaria di questo meraviglioso territorio.

giallo tufo_monte di procida
Panorama da Monte di Procida
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...